• home slideshow manifesto 2
  • slideshow01
  • Magliano_Strippaggio2
  • A Torino contano le persone
torino-quartiere-vanchiglia-piazza-santa-giulia-by-night

INTERPELLANZA – Movida in Vanchiglia: una convivenza difficile, resa quasi impossibile a causa del disinteresse dell’Amministrazione

Scritto da Redazione sito on . Postato in Interpellanze

Il sottoscritto Consigliere Comunale,

PREMESSO CHE

– nel corso degli ultimi anni nel territorio cittadino si è sviluppata un’importante rete di svago notturno che ha interessato diverse zone;

–  il fenomeno ebbe inizio alla fine degli anni 80 con il recupero delle arcate dei Murazzi, successivamente la tendenza ha coinvolto piazza Vittorio Veneto e poi San Salvario;

– l’inevitabile conseguenza è stata che, oltre a rivitalizzare aree fino a quel momento piuttosto “spente”, si è ingenerato il fenomeno della cosiddetta “malamovida”, con frequenti dissidi ed esposti tra i residenti e i titolari e frequentatori dei locali;

– in tempi recenti la movida ha raggiunto anche la zona Vanchiglia, con particolare accentuazione nel perimetro compreso tra via Vanchiglia, corso San Maurizio, via Montebello e corso Regina Margherita;

– il tratto compreso tra via Giulia di Barolo e piazza Santa Giulia è caratterizzato da un’alta densità di locali ed è la zona in cui si verificano le più accese divergenze tra residenti, titolari e avventori;

– oltre ad un utilizzo improprio degli spazi pubblici da parte dei clienti con schiamazzi, urla e lancio di petardi in piena notte, negli ultimi mesi la situazione è peggiorata con l’arrivo di numerosi spacciatori di sostanze stupefacenti e venditori abusivi di bevande alcoliche;

RILEVATO CHE

–        la Circoscrizione 7 ha approvato, in data 24 ottobre 2016, la deliberazione d’intenti recante oggetto “Movida smart in Vanchiglia” (mecc. 2016 04685/090) nella quale venivano avanzate dieci proposte alla Giunta;

–        tale deliberazione si occupava di sollecitare la presenza di pattuglie miste (Polizia Municipale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza) per presidiare la zona in oggetto in orario serale-notturno, di istituire la sosta riservata ai residenti, di anticipare gli interventi di pulizia e spazzamento del quartiere, di posa di rastrelliere per velocipedi, di collocazione di un “pilomat”, di potenziare l’illuminazione pubblica, di collocare un maggior numero di cassonetti per la raccolta differenziata, di attivazione di un servizio PIN (Progetto Itinerante Notturno) dell’ASL, di richiesta di utilizzo in convenzione con l’Università degli Studi di Torino del parcheggio del CLE in orario notturno e di attivazione di un servizio di biblioteca itinerante;

CONSIDERATO CHE

–        facendo seguito alla sopra citata deliberazione, l’Assessore al Commercio attualmente in carica ha organizzato tre incontri ristretti con residenti, associazioni di categoria e “stakeholder” del territorio;

–        i tre incontri non hanno prodotto alcun risultato concreto in termini di proposte per arginare gli effetti negativi della movida e, di conseguenza, per fornire risposte ai residenti;

INTERPELLA

La Sindaca e l’Assessore competente per sapere se l’Amministrazione:

  1. intenda attingere alle proposte avanzate dalla Circoscrizione 7 con la sopra citata deliberazione d’intenti “Movida smart in Vanchiglia” per organizzare un sistema di interventi utili ed efficaci a contrastare i molteplici aspetti negativi della movida;
  2. ad integrazione di quanto elaborato dalla Circoscrizione 7, abbia studiato altre misure e ipotesi di intervento e sia pronta a realizzarle;
  3. ritenga utile incrementare la presenza di pattuglie della Polizia Municipale, specialmente durante le ore serali e notturne dei mesi primaverili ed estivi.

F.to  Silvio Magliano

festa via Frejus

INTERPELLANZA – Festa di via Frejus – intimidazioni ai commercianti da parte del social media manager della Sindaca Appendino?

Scritto da Redazione sito on . Postato in Interpellanze

I/Le sottoscritti/e Consiglieri/e Comunali,

PREMESSO CHE

– nella giornata di sabato 7 aprile 2018, un consigliere del M5S della Circoscrizione 3, insieme al social media manager della Sindaca Chiara Appendino e ad altri attivisti del M5S, pare si siano recati di persona presso molti esercizi commerciali di via Frejus distribuendo copia di un articolo di giornale che riportava la vertenza civile tra “Il Mercatino da Forte dei Marmi” e “Gli ambulanti di Forte dei Marmi”;

– la presidente dell’Associazione commercianti e artigiani via Frejus si è vista costretta a chiamare le Forze dell’Ordine per identificare i presenti;

– quanto accaduto è molto grave e si potrebbe configurare come un tentativo di far fallire un evento in capo alla Circoscrizione a favore di un altro evento di un’altra Città e soprattutto a favore di soggetti terzi e privati;

INTERPELLANO

La Sindaca e l’Assessore competente per sapere:

1) se corrisponda al vero che il Social Media Manager Xavier Bellanca ha distribuito copia degli articoli di giornale di cui in premessa;

2) se il social media manager ha agito su incarico della Sindaca, in rappresentanza del suo Ufficio o ad altro titolo;

3) atteso che l’individuazione degli operatori commerciali partecipanti alla festa di via è esclusivo onere del soggetto promotore, quale interesse ha spinto il social media manager della Sindaca insieme ad altri a rappresentare situazioni di rapporti privati tra associazioni ai commercianti ingenerando l’equivoco che stesse rappresentando la posizione della Città;

4) quali rapporti intercorrano e siano intercorsi fra l’Assessorato competente e i rappresentanti de “Gli ambulanti di Forte dei Marmi”, e quali contributi, concessioni a vario titolo e patrocini sono intercorsi fra detto Consorzio e la Città.

F.to:  Domenico Carretta

          Silvio Magliano

          Stefano Lo Russo

          Fabrizio Ricca

          Francesco Tresso

umberto

INTERPELLANZA – Caduta controsoffitto stazione metro Re Umberto

Scritto da Redazione sito on . Postato in Interpellanze

I sottoscritti Consiglieri Comunali,

CONSIDERATO

che la linea della metropolitana di Torino è frequentata da oltre 150 mila persone nei giorni feriali;

RILEVATO

che la mattina del 19 marzo 2018 un pezzo del controsoffitto è caduto sopra la scalinata interna di accesso alla banchina dei treni, sul lato sud della stazione metropolitana Re Umberto;

INTERPELLA

La Sindaca e l’Assessore competente per conoscere:

1) i motivi di questo cedimento;

2) quali misure sono state prese per riparare il controsoffitto;

3) quali misure sono state prese per evitare altre cadute analoghe e per verificare lo stato di sicurezza di tutte le stazioni della linea di metropolitana.

F.to Monica Canalis

        Silvio Magliano

corso Lombardia

Corso Lombardia 123: i “perché?” dei residenti e i “non so / non rispondo” dell’Amministrazione

Scritto da Redazione sito on . Postato in news

Nuove assegnazioni e lavori di ristrutturazione: quali novità? I residenti (e io con loro) chiedono, ma Palazzo Civico tace. Nel frattempo, restano i disagi (e l’esasperazione degli inquilini) per gli effetti dei lavori in corso. Discuterò il 7 maggio l’interpellanza sui problemi di questo stabile (di proprietà della Città di Torino).

Indicando i cavi

Sopralluogo in piazza San Secondo

Scritto da Redazione sito on . Postato in news

Sono tornato in via San Secondo, questa mattina, per un nuovo sopralluogo. Questa volta, oggetto della mia attenzione è stato il sistema elettrico della piazzetta all’angolo con via Legnano. A mercato chiuso i cavi, una volta scollegati dalle prese dei banchi, restano sospesi a mezza altezza. Il rischio è che le prese alle estremità restino agganciate, per esempio, ai mezzi che intervengono nelle ore serali per la pulizia meccanizzata, e i cavi divelti. Una circostanza che si è già verificata in passato, riferiscono alcuni ambulanti, causando un blackout e impedendo così ai commercianti, in assenza di elettricità, di svolgere il proprio lavoro il giorno dopo. Presenterò al più presto un’interpellanza in Sala Rossa per individuare, insieme alla Giunta, una possibile soluzione.