fbpx

Tag: Bilancio

Vita indipendente, grazie ai Moderati 90mila euro in più su tre anni

Regione, risultato a favore delle persone con disabilità portato a casa con un nostro emendamento, accolto in Commissione da Maggioranza e Giunta (e votato dai colleghi di Minoranza, che ringrazio), al Bilancio di Previsione: per ogni anno dal 2021 al 2023 saranno disponibili 30mila euro in più per la piena autonomia delle persone con disabilità.

I progetti di vita indipendente potranno contare, per il triennio 2021-23, su 30mila euro in più ogni anno: un risultato importante portato a casa in Consiglio Regionale grazie a un nostro emendamento al Bilancio di Previsione. L’emendamento è stato accolto in Commissione da Maggioranza e Giunta (e votato dai colleghi di Minoranza, che ringrazio). Il risultato rappresenta un significativo passo avanti sulla strada dei diritti delle persone con grave disabilità. I progetti di “vita indipendente” sono finalizzati all’assunzione di assistenti personali che consentano alle persone con disabilità di raggiungere la piena autonomia. 

I progetti di “vita indipendente” hanno lo scopo di permettere alle persone con grave disabilità di intraprendere percorsi di vita autonoma nella propria casa. Le misure mirano a favorire l’autodeterminazione della persona in alternativa a soluzioni di istituzionalizzazione.

Le richieste dei Moderati: calmieramento dei prezzi dei tamponi e scuolabus accessibili

Presentati in Consiglio Regionale due Ordini del Giorno collegati al Bilancio: con i due atti chiediamo prezzi calmierati per i tamponi rapidi anti-COVID e l’obbligo di allestimento accessibile per gli scuolabus acquistati con il contributo regionale. Tentiamo così di imporre qualche correttivo a un Bilancio di Assestamento dal quale non emerge alcun cambio di rotta rispetto agli anni precedenti e che lascia senza risposte una buona parte del Piemonte.

Questa Giunta insegue le emergenze senza capacità di programmazione, non fa registrare alcun cambio di rotta rispetto ai governi regionali precedenti, lascia senza risposte interi settori e interi mondi a livello regionale. Pur nel poco spazio di manovra lasciato alle Minoranze, i Moderati provano a porre qualche correttivo presentando due Ordini del Giorno collegati al Bilancio di Assestamento.

Con il primo dei due atti chiedo che la Regione sovvenzioni soltanto gli scuolabus attrezzati per il trasporto di studenti con disabilità. Con il secondo chiedo il calmieramento e l’omogeneità dei prezzi dei tamponi rapidi anti-COVID.

Il servizio scuolabus è messo a disposizione dai Comuni affinché gli alunni possano raggiungere gli istituti scolastici: la Regione, alla luce della L.R. 23 del 18 aprile 1989, può concedere contributi in conto capitale per l’acquisto di questo tipo di mezzi. Che questi ultimi siano attrezzati per il trasporto di alunni con disabilità non è attualmente una condizione vincolante per ricevere i contributi. Con il mio OdG impegno la Giunta a rendere obbligatoria la dotazione di pedana a scivolo con portata massima garantita pari a 350 chili per ogni scuolabus acquistato con il contributo della Regione Piemonte. La Regione Lombardia, al cui Governo spesso la Giunta Cirio guarda come a un modello, si è già mossa in questo senso.

Tamponi rapidi: abbiamo visto, in questi ultimi mesi, prezzi esorbitanti e operazioni speculative di ricarico a discapito del diritto alla salute dei cittadini. Chiedo dunque che si trovi un accordo per l’attività di testing a prezzi calmierati, equi e omogenei presso gli ambulatori privati sul territorio regionale. Altre Regioni (per esempio il Lazio), tramite accordo quadro, ci sono riuscite, garantendo anche ai cittadini meno abbienti l’accesso ai tamponi anche in una situazione complessa come quella che abbiamo visto recentemente.

Questa Maggioranza ha rilasciato spesso dichiarazioni di principio sia sul tema dei diritti della disabilità sia sul diritto alla salute: ora ha l’occasione di confermare quelle parole con i fatti, votando a favore dei miei due Ordini del Giorno.

Avanzo della Città Metropolitana destinato a scuole e strade: buona notizia

Accolte le nostre richieste: per fortuna Appendino ha ascoltato le forze di opposizione in Consiglio. Adesso si proceda speditamente: i Sindaci del territorio aspettano risposte da anni. Gli edifici scolastici e le strade provinciali in condizioni pessime sono tanti.

Accolgo con soddisfazione la notizia che la Città Metropolitana è pronta a impegnare parte dei fondi dell’avanzo di esercizio 2019 in interventi di viabilità e di edilizia scolastica. È quanto chiedevamo come forze di opposizione: siamo evidentemente riusciti a convincere l’Amministrazione a muoversi per il meglio. Adesso si faccia in fretta. Abbiamo edifici scolastici in condizioni pessime. Lo stesso dicasi per tante strade provinciali in condizioni tali da non permettere di essere percorse in sicurezza. Ci sono Sindaci del nostro territorio che aspettano risposte da anni. Adesso è importante agire in maniera spedita.

Regione, grande prova di responsabilità delle Minoranze: il Bilancio passa

Come Moderati abbiamo rinunciato a ogni polemica. La Maggioranza ha scientificamente rifiutato ogni confronto: una palese prova di debolezza. Ripristino dei fondi “torinesi” per l’extra Lea: bene, era dovuto. Respinti i miei emendamenti sull’esenzione Irap per alcuni Enti non profit e sull’aumento delle risorse economiche per libertà di educazione e formazione.

Continua a leggere

  • 1
  • 3
  • 4

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social