INTERROGAZIONE – Protesi acustiche digitali per sordociechi

Premesso che:

  • nell’adunanza consiliare del 14.04.2015 è stata approvata all’unanimità la Mozione n. 144 relativa alle protesi acustiche digitali per sordociechi, al fine di facilitare la comunicazione e quindi l’inclusione sociale delle persone con questa doppia minorazione;
  • a seguito di tale approvazione il Consiglio regionale impegnava la Giunta a farsi parte attiva per l’inserimento nel nomenclatore tariffario nazionale delle nuove protesi acustiche digitali tra gli strumenti di nuova tecnologia elencati nella DGR 4-6467 del 23.07.2007 recante “contributi a persone con grave disabilità per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati, rivolti all’autonomia e all’inclusione sociale e alla comunicazione”;
  • in data 17.06.2016 è stata presentata l’interrogazione n. 1101 per conoscere gli sviluppi sull’argomento;

Constatato che:

  • in risposta a tale interrogazione l’assessore faceva presente che era stata rivolta al Ministero della Salute una sollecitazione per ampliare il prontuario nazionale, richiesta che il Ministero aveva già accolto anche da altre Regioni inserendo queste strumentazioni nei nuovi Lea (livelli essenziali di assistenza);
  • il Ministero della Salute predisponeva una bozza di decreto con un impegno di spesa di circa 800 milioni di euro, da sottoporre al parere del Ministero dell’Economia;

 Considerato che:

  • l’isolamento sensoriale nella comunicazione nelle persone con la doppia minorazione vista e udito assume una gravità importante;

interroga l’Assessore per conoscere nel dettaglio quali sviluppi sono conseguiti.

INTERROGAZIONE – Riconoscimento della Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla

Premesso che:

  • si definisce Sensibilità Chimica Multipla (MCS) un disturbo cronico caratterizzato da sintomi ricorrenti, a carico di più organi ed apparati, che insorgono in seguito all’esposizione a sostanze chimiche, anche non correlate chimicamente, a concentrazioni molto inferiori a quelle generalmente tollerate dalla popolazione generale;
  • alcune Regioni (tra le quali Veneto, Emilia Romagna, Lazio) hanno autonomamente disciplinato la MCS riconoscendola come “malattia rara”.

Considerato che:

  • tale disturbo determina un importante compromissione dell’autonomia della persona nelle normali attività della vita quotidiana.

Rilevato che:

  • in data 31.01.2017 è stata approvata all’unanimità la Mozione n. 277 relativa al riconoscimento della Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla;

Interroga l’Assessore per sapere quali sviluppi vi sono stati a seguito della sopra citata approvazione della Mozione n. 277 relativa al riconoscimento della Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla e come intenda procedere in merito questa Giunta, tenendo anche conto dell’operato delle altre Regioni.

Chioschi edicole, la “norma del 49%” non basta

Senza la possibilità di cambiare la destinazione d’uso, il numero di chiusure da parte di edicolanti (e di fiorai), e dunque di manufatti abbandonati, aumenterà: evenienza disastrosa non solo per i titolari delle attività, ma per la stessa Città di Torino.

Continua a leggere

Protocollata la mia interpellanza sulla perdita dati delle esenzioni

Regione Piemonte: nel cambio di sistema informatico dell’ASL sarebbe andato perduto il database, con gli utenti costretti a recarsi di persona agli sportelli ASL. Lo segnalano diversi cittadini. Un errore che, se confermato, sarebbe gravissimo. Penalizzate persone con disabilità o con gravi patologie. Ho presentato un’interpellanza per chiedere conto alla Giunta in merito alla situazione.

Continua a leggere

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi candido ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social