fbpx

Esami e visite specialistiche non si interrompano causa COVID per sventare una seconda emergenza sanitaria

Stiamo concentrando tutti i nostri sforzi contro la pandemia in atto, ma ci sono tante altre patologie che richiedono cure costanti e non rimandabili. Non possiamo lasciare indietro tanti cittadini con patologie croniche, oncologiche, autoimmuni o rare; diversamente, rischiamo che, a pandemia finita, esploda una nuova e altrettanto grave crisi sanitaria. Se da una parte la Giunta, rispondendo al mio Question Time sul tema, prova a rassicurare, dall’altra mi preoccupano le molte segnalazioni che mi stanno giungendo.

Un’emergenza nell’emergenza: è quella delle visite specialistiche e degli esami sempre più frequentemente rimandati a data da destinarsi, a causa dell’emergenza da Covid-19, presso le nostre strutture e nei nostri ambulatori. Poco fa, in Consiglio Regionale, ho chiesto un’informativa da parte della Giunta e ho discusso, con l’Assessore Icardi, un Question Time sul tema. Il sempre più frequente fenomeno dei rinvii di esami specialistici e screening porta con sé rischi che non possiamo permetterci di correre e che vanno dall’aggravarsi di alcune già delicate situazioni cliniche alla mancata diagnosi immediata di patologie di particolare gravità, per esempio oncologiche. Le segnalazioni che mi stanno arrivando sono diverse e si riferiscono a patologie croniche o autoimmuni, a minori e anziani affetti da patologie dell’udito e a diverse altre situazioni per le quali l’interruzione dell’attività ordinaria di screening, mappatura e controllo avrebbe effetti devastanti. La Giunta Regionale, a verbale, prova a rassicurare, ma le tantissime segnalazioni che mi stanno giungendo aumentano la mia preoccupazione. I continui rinvii, oltre a essere motivo di giusta preoccupazione da parte dei pazienti, rischiano di tradursi in un aggravamento delle condizioni di tante persone e dunque, come le testate giornalistiche stanno paventando in questi giorni, in un imminente e nuovo problema sanitario. Rischiamo di pagare un prezzo altissimo: in termini finanziari (serviranno cure più urgenti e costose) e, cosa ben più grave, in termini di vite umane.

Regione Piemonte, Sanità

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social