• home slideshow manifesto 2018
  • slideshow01
  • Magliano_Strippaggio2
  • A Torino contano le persone

Campo Nomadi sorto ai giardini Ferruccio Novo: il problema va risolto, non spostato

Scritto da Redazione sito on . Postato in news

Una mia mozione chiede all’Amministrazione interventi urgenti per restituire l’area alla fruibilità di tutti. Il mio grazie ai residenti per la moderazione e la pazienza dimostrate: ora però la Giunta agisca.

Ci sono varie cose evidenti, in tutta la vicenda del Campo Nomadi, abusivo e spontaneo, creatosi presso il giardino intitolato a Ferruccio Novo.

La prima: è gravissimo il messaggio di assoluta, totale impotenza dell’Amministrazione di fronte a pochi mezzi posteggiati.

La seconda: se il problema fosse stato affrontato subito (quando cioè, a maggio 2017, i mezzi posteggiati erano solo una mezza manciata), si sarebbe risolto senza particolare fatica.

La terza: mi fa piacere segnalare e sottolineare la grande disponibilità e l’assoluta moderazione dimostrate dai cittadini auditi oggi. durante il Diritto di Tribuna. Li ringrazio sentitamente. Anche per la loro volontà di suggerire soluzioni.

Non mi voglio tuttavia accontentare di mezze soluzioni, quali sono per esempio la collocazione di dissuasori New Jersey (che impediranno a tutti, e non solo ai camper, di posteggiare) o il trasferimento delle famiglie accampate in una vicina area di via Gorizia.

Il problema non va spostato: va risolto. C’è, a questo proposito, una mia mozione che impegna la Giunta a intervenire con urgenza, sia facendo leva sulla proprie specifiche competenze e prerogative sia cooperando e coinvolgendo le competenti istituzioni statali, per porre fine a questa indebita occupazione a tutela del decoro, della decenza, dell’igiene, della legalità e della sicurezza pubblica.

Non mi voglio accontentare di nulla di meno. Anche con questa assoluta mancanza di risposte nei confronti della cittadinanza si rischia di dare gamba a formazioni politiche estremiste che stanno già acquisendo fin troppo consenso in questa fase del dibattito pubblico.