Tag: Disability Manager

Attenzione della Giunta nei confronti della disabilità? Da 4 in pagella

La relazione del Disability Manager è il più realistico e impietoso giudizio nei confronti di questa Amministrazione in termini di attenzione alla disabilità: a scuola sarebbe un 4.

Emergono le note dolenti, tra disattenzioni assortite e mancate risposte, difficoltà di interlocuzione con gli Assessori e difficoltà molto pratiche e quotidiane nello svolgimento del lavoro. Sono sicuro che questa relazione abbia creato disappunto anche in diversi Consiglieri della stessa Maggioranza. Il lavoro svolto dall’Avvocato Lepore è stato poderoso, svolto con passione e professionalità: competenze, energie, esperienza e tempo messi a disposizione per puro amore della città di Torino. Anche di fronte a una Giunta che, spesso, lo ha ignorato. La figura del Disability Manager, al quale va il più sincero e sentito ringraziamento del Gruppo dei Moderati, si conferma necessaria in questo momento storico affinché si possa finalmente passare dalle parole ai fatti. Chissà se l’Amministrazione avrà la volontà di farlo. Chissà se avrà voglia di ascoltare, partendo dagli spunti forniti dallo stesso Disability Manager.

Da questa Giunta l’ennesima beffa ai danni della disabilità

Disability Manager scavalcato, escluso e umiliato nella progettazione della mobilità in Fase 2: per i Cinque Stelle la disabilità è un tema buono per fare campagna elettorale e nient’altro.

Sono rimasto di stucco, poco fa in Consiglio. Non solo perché a rispondere all’interpellanza generale sul mancato coinvolgimento di Franco Lepore nella progettazione della mobilità in Fase 2 è stato l’Assessore Giusta (e non l’Assessora Lapietra), ma soprattutto nel sentire lo stesso Assessore presentare, nella sua fumosa risposta, l’introduzione del Disability Manager come grande novità e conquista.

Lo ringrazio, essendo stata questa figura introdotta su mia proposta già durante la scorsa consiliatura. 

Con questa Amministrazione, invece, abbiamo dovuto aspettare tre anni per avere di nuovo un Disability Manager e svariati mesi per trovargli un ufficio. Chissà quanto ci metteremo per capire che il momento giusto per farlo intervenire è la fase di progettazione e dopo, non a cose fatte, chiedendogli di mettere qualche toppa.

Questa dinamica si è puntualmente presentata relativamente alla mobilità urbana in Fase 2: Franco Lepore neanche convocato al tavolo di progettazione.

Ai danni del Disability Manager l’Amministrazione ha commesso un gravissimo oltraggio istituzionale. È inaccettabile che Lepore abbia quasi dovuto chiedere il permesso per svolgere, peraltro a titolo gratuito, il proprio lavoro. 

Ormai è chiaro a tutti che per il Cinque stelle la disabilità è una bandierina da sventolare in campagna elettorale e da dimenticare immediatamente dopo. 
Ancora aspettiamo, tra l’altro, le scuse della Giunta nei confronti del Disability Manager.

Istituzione del Disability Manager, la Giunta dorme

Che il ripristino di questa fondamentale figura, come da mozione approvata all’unanimità lo scorso gennaio, non sia tra le priorità degli Assessori è evidente dal loro atteggiamento. L’apertura di tavoli e le parole al miele non bastano più: servono fatti. Anche tra i Consiglieri di Maggioranza c’è disappunto per l’allungarsi infinito dei tempi.

Continua a leggere

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social