Corso Casale 246, l’attraversamento pedonale fa ancora paura

Da un anno a questa parte nulla di fatto in temini di messa in sicurezza, nonostante le mie molte richieste. Riporterò il tema in Sala Rossa, con un’interpellanza, nel primo Consiglio Comunale utile dopo la pausa estiva.

La pericolosità dell’attraversamento pedonale nei pressi di corso Casale 246 non va in ferie: nonostante le mie ripetute richieste, ancora nulla è stato fatto
per mettere in sicurezza l’area, attorno alla quale si trovano la Scuola dell’Infanzia “Mafalda di Savoia” e l’Associazione “Casa Nostra”.

Quel tratto del corso è caratterizzato da un lungo rettilineo, spesso percorso ad alta velocità dai veicoli in transito.

Le risposte e gli impegni assunti dalla Giunta, con la risposta letta in Aula dall’Assessore il 23 ottobre 2017 e in sede di approfondimento in Commissione il 7 febbraio 2018, non hanno ancora trovato empirico riscontro. Né ai cittadini né al sottoscritto risultano infatti interventi di manutenzione, di ripristino, di collocazione di nuova segnaletica (luminosa o tradizionale) o di dissuasori di velocità, come a più riprese ipotizzato dall’Amministrazione.

L’attraversamento pedonale continua così a costituire un pericolo per i pedoni; il manto stradale è sempre accidentato e pericoloso.

La Giunta tornerà a rispondere in Aula il prossimo 10 settembre. Sperando che, questa volta, alle belle parole seguano i fatti.

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi candido ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social