ZTL: la querelle sul “ricatto istituzionale” non mi appassiona, il futuro del centro di Torino sì 

I Moderati sono da sempre contro l’assurdo progetto dei Cinque Stelle e a favore dei commercianti del centro. E gli altri? Spero che anche altre forze politiche nostre alleate si chiariscano le idee.

Non mi appassiona la querelle sul fatto che le la parole dell’Assessore Ricca costituiscano o meno uno sgarbo istituzionale. I suoi metodi possono piacere o no; a me di sicuro non piace questa ZTL.

I Moderati sono sempre stati dalla parte dei commercianti, di chi crea lavoro e rende attrattiva la nostra città per i torinesi e per i turisti. Spero che anche le idee di altre forze politiche nostre alleate si chiariscano, mettendosi d’accordo al loro interno tra chi le rappresenta in Comune e chi le rappresenta in Regione.
Questo scellerato progetto di nuova ZTL sarà dannoso dal punto di vista ambientale e rappresenterà un colpo durissimo per il commercio del centro. Ma evidentemente ai Cinque Stelle va bene così: basta fare cassa. Il principio si può riassumere così: chi ha i soldi, paga (e inquina); tutti gli altri stanno fuori.
In Regione, chiederò alla Giunta Cirio quanto intenda mettere a bilancio per misure – queste sì – utili per migliorare la qualità dell’aria, quali incentivi per la sostituzione delle caldaie più obsolete e per l’acquisto di auto e altri mezzi di trasporto a basso impatto ambientale.

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi candido ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social