fbpx

Un piano per la casa in accompagnamento alle linee programmatiche

case popolari sociale magliano

UNA MOZIONE PER IMPEGNARE IL SINDACO E LA GIUNTA A SVILUPPARE PIANI COORDINATI PER L’HOUSING SOCIALE E PER L’EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, PRESENTATA IN OCCASIONE DELL’APPROVAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE PER L’AMMINISTRAZIONE DELLA CITTÀ, PRESENTATE DAL SINDACO ALL’INDOMANI DELLA SUA ELEZIONE. LA MOZIONE È STATA APPROVATA DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL 13 LUGLIO.

PROPOSTA DI MOZIONE

OGGETTO: “MOZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE LINEE PROGRAMMATICHE: UN GRANDE PIANO A FAVORE DELLA CASA” PRESENTATA DAL CONSIGLIERE TRONZANO ED ALTRI IN DATA 11 LUGLIO 2011.

Il Consiglio Comunale di Torino,

Premesso che
–    occorre garantire su tutto il territorio torinese i livelli minimi essenziali di fabbisogno abitativo per il pieno sviluppo della persona umana
–     L’attuale scenario di emergenza abitativa vede impegnati numerosi
operatori, pubblici e privati, nella ricerca di soluzioni che consentano
di realizzare alloggi

–    le situazione di crisi occupazionale crea un aumento della fascia di persone in povertà
–    l’accesso al credito per l’acquisto di una casa da parte dei giovani è sempre più difficile
–    l’ assegnazione degli alloggi è sempre più un servizio di interesse
economico generale
–    il soggetto pubblico, in particolare la Città di Torino, anche insieme al
privato, può promuovere importanti azioni a favore della disponibilità abitativa a favore di lavoratori in mobilità, anziani, giovani studenti e lavoratori precari, single e separati, giovani coppie, nuove fasce sociali a rischio;
–    la possibilità di attivare delle forme di collaborazione pubblico –
privato per realizzare iniziative di edilizia dedicata alla locazione a canone calmierato, assume un ruolo strategico per le aree urbane, dove la pressione dei prezzi di mercato tende ad allontanare soprattutto i gruppi sociali con capacità di reddito medio – basse, ma troppo elevate per accedere all’Edilizia Residenziale Pubblica
Considerato che
–    la Città di Torino ha ancora disponibili 4.000.000 di mq di potenziale trasformazione
–    esistono grandi aree industriali dimesse che possono essere utili al progetto casa
–    investimenti per 1 miliardo di euro nell’edilizia generano 4,5 miliardi di ricaduta positiva e un incremento occupazionale di circa 20.000 persone (dati Ance)
–    esiste la possibilità finanziaria, utilizzando risorse provenienti anche dal Piano Casa III biennio, di realizzare delle case
–    il progetto Smart City prevede finanziamenti europei per le Città che combinano uno sviluppo urbano sostenibile con la competitività puntando sulle tecnologie pulite

Impegna il Sindaco e la Giunta
–    ad attivare un piano per l’housing sociale ovvero alloggi per coloro che non riescono a soddisfare il proprio bisogno abitativo sul mercato per ragioni economiche (lavoratori in mobilità, anziani, giovani studenti e lavoratori precari, single e separati, giovani coppie, disabili per percorsi di vita autonoma),  per assenza di un’offerta adeguata o anche per difficoltà di accesso al credito
–    un piano di edilizia residenziale pubblica attraverso la messa a disposizione di terreni utili allo scopo

 

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social