Tag: Paritarie

Passa il mio Ordine del Giorno: la Giunta Cirio chiederà al Governo più risorse per le Paritarie piemontesi

Forte del mandato del Consiglio, la Regione potrà portare avanti un’azione importante sul Governo Centrale affinché sia garantito alle Paritarie un sostegno economico finalmente adeguato alle esigenze e alla crisi in corso.

Passa in Consiglio Regionale del Piemonte il mio ordine del giorno che chiede alla Giunta di farsi sentire con forza presso il Governo e i Ministeri competenti affinché si sostengano in maniera e in misura economicamente adeguata le Scuole Paritarie del territorio. Il mio atto riguarda l’intero comparto delle Scuole Paritarie piemontesi, dai Nidi alle Scuole Secondarie di Secondo Grado. Tutte queste realtà sono state messe in enorme difficoltà dall’emergenza da Covid-19. Le risorse finanziarie fino a questo momento allocate sono ben lungi dall’essere sufficienti. Il Consiglio (nella sua quasi totalità, al netto dell’astensione di Movimento 5 Stelle e LUV) ha capito l’importanza di questo atto, forte del quale la Regione potrà chiedere con forza un efficace sostegno a un sistema scolastico che, nella nostra regione, affonda le proprie radici nell’opera di figure come Don Bosco. Non possiamo permetterci che questo sistema crolli: in gioco c’è la libertà di educazione, diritto costituzionalmente sancito, e il futuro di tante Scuole Paritarie, ma anche centinaia di posti di lavoro e, in ultima analisi, la tenuta dell’intero sistema, che non avrebbe la possibilità strutturale, organizzativa e didattica di assorbire un improvviso e cospicuo surplus di alunni e studenti. Anche con questo ordine del giorno ho provato a rispondere al grido d’aiuto alzatosi in queste settimane da tanti gestori e da tante famiglie.

Servizi Educativi, chiedo l’azzeramento dei tributi comunali per tutto il 2020

Scuole Paritarie, Nidi e Micronidi, Sezioni Primavera, Baby Parking e Scuole d’Infanzia hanno bisogno d’aiuto: ho presentato un’interpellanza in Sala Rossa per chiedere misure in grado di salvarli davvero.

Tutte le attività sospese da oltre tre mesi, nessuna prospettiva certa su tempi e modalità di riapertura; eppure, per i servizi educativi del territorio, i doveri tributari non sono certo venuti meno, così come gli eventuali canoni di locazione o concessione: tutte somme ormai proibitive da pagare, anche a fronte dei mancati introiti provenienti delle rette mensili. Gli interventi della Giunta sono stati finora a dir poco inadeguati: un semplice rinvio delle rate TARI in scadenza il 16 marzo e il 15 maggio; gli aiuti del Governo sono scarsi o nulli. Per le realtà educative e didattiche della fascia 0-6 servono ora misure di reale impatto: ho dunque presentato un’interpellanza per chiedere l’azzeramento dei tributi comunali per l’anno 2020 a favore di Nidi d’Infanzia e Sezioni Primavera accreditati-convenzionati, Nidi e Micronidi privati, Baby Parking e Scuole d’Infanzia Paritarie. Chiederò alla Giunta, inoltre, quali altre proposte intenda portare avanti per garantire la sopravvivenza di questi insostituibili Servizi Educativi, ai quali non possiamo chiedere di riaprire in condizioni economicamente non sostenibili.

Il sostegno alle Paritarie è un fatto necessario

L’onere di sostenere le Paritarie è delle Istituzioni prima che delle famiglie, già duramente colpite dalla crisi. I voucher babysitter sono – è evidente a tutti – una misura parziale e non in grado di coprire tutta la spesa: necessario introdurre altre misure, quali la proroga del congedo parentale. Serve inoltre un protocollo condiviso, redatto con il contributo di tutte le parti in causa, per una riapertura in sicurezza.

Continua a leggere

Scuole Materne e Asili Nido (0-6), l’indicazione di restituire le rette è un’ingerenza inaccettabile da parte di Chiorino

L’Assessora, che ha dimostrato di non conoscere la materia della quale si occupa e della quale parla, avrà sulla coscienza eventuali chiusure. Ci spieghi piuttosto come funzionerà la misura da 15 milioni di cui parla sui giornali. Se tante Scuole hanno difficoltà in termini di cassa, la principale responsabilità è proprio dei ritardi nei pagamenti da parte degli Enti pubblici.

Continua a leggere

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social