Tag: #ioinmezzoavoi

Sopralluogo in corso Emilia e in via Cigna

Sopralluogo, insieme all’amico e Consigliere dei Moderati in Circoscrizione 7 Pino La Mendola, nei pressi della Scuola dell’Infanza Marc Chagall, all’angolo tra via Cecchi e corso Emilia. Difficile accedere al marciapiede di quest’ultimo, per le persone con disabilità motoria nelle condizioni di dover attraversare la strada: l’attraversamento pedonale, infatti, è dotato di scivolo in corrispondenza dell’incrocio con via Mondovì, ma dalla parte opposta – quella, appunto, della scuola – lo scalino è alto una ventina di centimetri. Un assurdo. Altre criticità da risolvere: la presenza di siringhe e altri rifiuti nell’area gioco della scuola e l’inadeguato stato di manutenzione dei giochi. Segnalo infine che sul marciapiede si trovano tubi della fibra ottica non coperti, dai quali fuoriesce, pericolosamente, un cavo. Presenterò una prima interpellanza dedicata a quest’area.

Una seconda interpellanza riguarderà gli ultimi isolati di via Cigna prima dell’incrocio con corso Vigevano: una sorta di quadrilatero degli orrori. L’ultimo attraversamento pedonale accessibile, procedendo da largo Cigna verso nord, è quello su via Dogliani. Per percorrere gli ultimi 150 metri prima del corso, le persone con disabilità motoria sono costrette a procedere sulla carreggiata.

Resta urgente intervenire sull’Astanteria, verosimilmente occupata (di notte si vedono spesso luci accese). Segnalo inoltre che, da almeno due settimane, lo stabile all’angolo tra via Cuneo e via Saint Bon, nel quale si trovano diverse unità abitative ATC, risulta privo del portoncino d’ingresso: chiunque può dunque entrare e uscire nella proprietà.

Sopralluogo al giardino Rapisarda con l’Assessore all’Ambiente

Sono tornato a visitare il giardino Rapisarda di via Valgioie, questa volta insieme all’Assessore all’Ambiente e a rappresentanti degli Uffici di Palazzo Civico.
Questo è il mio modo di lavorare: parto dall’ascolto delle persone e delle loro istanze e faccio quindi seguire un sopralluogo, un atto da discutere in Consiglio Comunale o qualsiasi altra misura utile alla risoluzione del problema.
Credo che solo così sia possibile riavvicinare i torinesi alle Istituzioni e far rinascere nei cittadini la fiducia verso la politica.
Oggi l’Assessore si è preso impegni precisi a proposito della manutenzione dell’area cani e della pulizia dell’area verde. La Giunta affronterà anche il problema dell’eccessiva velocità degli automobilisti su via Valgioie.
Da parte mia, continuerò a tenere d’occhio la situazione fino alla completa risoluzione delle varie criticità.

Sopralluogo in Borgo Rossini

Sopralluogo per le strade di Borgo Rossini. Un quartiere sul quale diverse aziende private stanno investendo dal punto di vista immobiliare e commerciale. La riqualificazione, però, non va di pari passo con l’accessibilità. Un numero considerevole di attraversamenti pedonali e marciapiedi presenta infatti barriere architettoniche. In altri casi, che le foto testimoniano, in corrispondenza con le strisce pedonali si trova un’auto in sosta a rendere impossibile il passaggio. Porterò il tema in Consiglio Comunale con un’interpellanza. Altre questioni da affrontare, tra le altre: l’accumulo di immondizia su via Modena quasi all’angolo con corso Regio Parco, il degrado nell’isolato dell’ex Mercato dei Fiori, la pericolosità per i pedoni dell’incrocio tra Lungo Dora Firenze e corso Verona e il generale problema della grave mancanza di posti auto in tutta la zona.

Sopralluogo in corso Grosseto

Sopralluogo in corso Grosseto, insieme all’amica e Capogruppo dei Moderati in Circoscrizione 5 Torino Manuela Morfino, nel tratto dei numeri dispari tra via Casteldelfino e via Ala di Stura. I lavori in corso hanno di fatto tagliato in due, longitudinalmente, questa direttrice, impedendone l’attraversamento e costringendo i pedoni a lunghe peripezie per spostarsi da un marciapiede all’altro. Le barriere in metallo impediscono di vedere quali attività commerciali siano presenti sul marciapiede opposto. Resta grave il problema dei posteggio. Il commercio di vicinato ne è pesantemente penalizzato: urgono soluzioni.

Sopralluogo in via Balbo

Nuovamente in via Balbo (#Vanchiglia) per un #sopralluogo insieme all’amico e Consigliere dei Moderati in Circoscrizione 7 – Città di Torino Pino la Mendola e ad alcuni residenti. Restano gravi i problemi relativi allo spaccio. Chiederò al più presto alla Giunta, in Consiglio Comunale, con un’interpellanza di aumentare l’illuminazione, di aumentare la presenza di agenti della Polizia Municipale, di rimuovere la pavimentazione in moquette e di ripensare l’arredo urbano, dal momento che le panche aperte, per quanto belle dal punto di vista estetico, si prestano a usi non consoni (tra l’altro, come si vede in una delle foto, è facilissimo per chiunque estrarre le pietre che ne formano il basamento).

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi candido ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social