Pisano Ministro dell’Innovazione? Teniamoci forte, esportiamo disastri

In tre anni da Assessora ha pensato a costruire il proprio futuro personale: speriamo solo che gestisca la partita romana in maniera diversa rispetto a come sta gestendo le Anagrafi a Torino. O sarà un problema per tutti.

Paola Pisano Ministro dell’Innovazione? Una scelta assurda. Avendola vista al “lavoro” in questi tre anni a Torino posso affermarlo con cognizione di causa.
L’Assessora si è dimostrata tanto abile e pronta nella comunicazione, nel mantenimento di relazioni e nel porre le condizioni per il proprio futuro quanto inconsistente nel garantire un adeguato funzionamento dei servizi per i cittadini, Anagrafi in testa.

Potrei elencare tanti casi e tanti esempi.
I risultati si vedono: per lei ora si è trovato un posto nel nuovo esecutivo, ma se l’efficacia del suo operato sarà la stessa dimostrata a livello locale dal 2016 a oggi sarà un problema per tutti. A livello nazionale, questa volta.

Silvio Magliano – Capogruppo dei Moderati presso il Consiglio Comunale di Torino, Presidente del Gruppo dei Moderati al Consiglio della Regione

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi candido ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social