fbpx

Per l’Assessore Caucino gli Ordini del Giorno approvati sono carta straccia

Nonostante due miei atti – approvati all’unanimità a Palazzo Lascaris – lo chiedessero, la Giunta non ha messo un euro per il sostegno alla natalità né ha aumentato di un centesimo la cifra stanziata negli scorsi due anni per il sostegno agli Oratori: questa non è solo una mancanza di rispetto nei confronti del Consiglio Regionale, ma un’implicita ammissione di scarso interesse nei confronti di entrambi i temi.

Non un euro in più per gli Oratori, non un euro in assoluto per il sostegno alla natalità. Nessun seguito alle promesse fatte, nessun rispetto per gli atti approvati dal Consiglio Regionale.

Passavano all’unanimità a Palazzo Lascaris, lo scorso 13 dicembre, due Ordini del Giorno a mia firma, rispettivamente sul sostegno alle donne che, in difficoltà economiche e lavorative, desiderano portare a termine la propria gravidanza e sul sostegno agli Oratori. La Giunta aveva chiesto di emendare l’impegnativa nella formula vaga e bizantina che impegnava la Giunta “a valutare la possibilità di reperire” i fondi: sono i fatti di oggi, cioè la scelta di non destinare nuove risorse economiche a questi due obiettivi, a smascherare le vere intenzioni della Giunta Cirio. La stessa dinamica si era verificata, sugli stessi temi, dodici mesi fa: nemmeno allora vedemmo un euro.

Il sostegno alla famiglia è da sempre una nostra priorità. Con il nostro Ordine del Giorno miravano non soltanto a garantire un aiuto alle donne che vogliono fare una scelta a favore della vita nonostante condizioni di difficoltà, ma anche a dare un chiaro segnale politico.

Come Moderati continuiamo a vedere negli Oratori luoghi di aggregazione, incontro e inclusione imprescindibili per la crescita delle nuove generazioni. Senza un adeguato sostegno pubblico queste realtà – 1.184 sul nostro territorio – rischiano in molti casi di dover ridurre non solo la propria attività ordinaria, ma anche i molti i progetti di inclusione sociale.

La Giunta ha oggi implicitamente lanciato un messaggio di sostanziale disinteresse su entrambi i temi: un fatto gravissimo.

natalità, oratori, Regione Piemonte

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social