• home slideshow manifesto 2018
  • slideshow01
  • Magliano_Strippaggio2
  • A Torino contano le persone

Eleganti arredi urbani? In via Balbo, sono fin troppo simili a depositi di munizioni per sassaiole…

Scritto da Redazione sito on . Postato in news

Così possiamo descrivere le panchine del tratto pedonale tra via Guastalla e via Buniva. La sporcizia, l’assurda pavimentazione in moquette e l’insufficiente illuminazione completano il quadro. Ho chiesto di intervenire urgentemente.

Lo spaccio in zona non è “eventuale” (aggettivo del Comandante della Municipale riportato in Aula dall’Assessore Unia), ma una realtà sotto gli occhi di tutti. La rete metallica che circonda le panchine “artistiche” non è sufficiente a impedire a chiunque, potenzialmente, di prendere possesso delle pietre di fiume in essa contenute. La moquette utilizzata come pavimentazione è, semplicemente, un assurdo.

Discutendo in Sala Rossa la mia interpellanza (la più recente di una lunga serie) su via Balbo, ho chiesto un urgente intervento di rimozione della pavimentazione in moquette, ricettacolo di sporcizia. Ho sottolineato che la piaga dello spaccio, a pochi metri dalla scuola, è un fatto inequivocabile (e più di una segnalazione fa riferimento a dosi nascoste più o meno ovunque in zona: sotto un mattone non ben fissato, nei pertugi della pavimentazione e nelle stesse panchine). Ho suggerito infine che, se non siamo in grado di garantire la sicurezza degli arredi urbani, è meglio optare per soluzioni drastiche: in questo caso, la rimozione dei sassi di fiume alla base delle panchine.