Domanda all’Amministrazione: vi è chiaro, vero, che il vostro compito è fare il bene non di Milano, ma di Torino?

I Cinque Stelle provano a regalare al capoluogo lombardo anche il Salone dell’Auto. 

Si racconta che l’allenatore Zdenek Zeman, noto per la sua concezione offensivista del calcio, quando un suo giocatore effettuava un passaggio all’indietro lo ammonisse, con la sua inconfondibile voce calma e rauca, con queste parole: “Guarda che devi fare gol nell’altra porta”.

Parafrasando il boemo, mi verrebbe da dire all’Amministrazione Cinque Stelle: “Guardate che siete alla guida di Torino, non di Milano”.
Fuori di metafora: abbiamo già perso le Olimpiadi (a favore di Milano con Cortina) e rischiamo ora di perdere anche il Salone dell’Auto (a favore di Milano con Monza).
Il fastidiosissimo lavorio ai fianchi pentastellato (culminato con la mozione che si discuterà lunedì prossimo in Sala Rossa) ha talmente esasperato gli organizzatori dell’evento da portarli a valutare la possibilità di togliere il disturbo.
Una dinamica già vista. Questa volta c’è però l’elemento aggiuntivo di un Movimento che si divide tra “pragmatici” favorevoli all’evento e “ambientalisti” contrari, con l’aggravante di un Vicesindaco che si sarebbe permesso di auspicare una grandinata di portata tale da spazzare via l’evento.
È la negazione stessa della politica sbarazzarsi letteralmente di un evento che è, fino a prova contraria, una ricchezza per la città invece di provare a cambiare gli elementi di quell’evento che si considerano negativi.
Ora dobbiamo confidare in una positiva opera di mediazione da parte della Regione.

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi candido ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social