fbpx

Niente soldi per la manutenzione, ma aumentano le strisce blu…

Interessante discussione questa mattina in Sala Rossa con l’Assessore Lubatti. Rispondendo a un’interpellanza sui manti stradali rifatti a strisce, ha candidamente ammesso che è una scelta dovuta alla mancanza di risorse. Ma sulle strisce blu allargate a macchia d’olio, senza una corrispondente quantità di strisce bianche, ha affermato che, in pratica, i parcheggi gratuiti non sono tecnicamente necessari. Tecnicamente no, però la scelta ha una base politica e una finalità economica: fare cassa. Ma poi che ne facciamo dei soldi incassati?

Continua a leggere

Toilette a cielo aperto fuori dallo stadio

All’uscita dalla partita i tifosi, prima di salire sugli autobus, si liberano un po’ ovunque, in particolare nelle aree verdi e sui muri dei condomini. Ma chi paga danni e pulizie? Come al solito i cittadini.

Continua a leggere

Un palo della luce crolla sulla strada. La Città cade a pezzi: la Giunta si svegli

Non basta la farsa dei venditori senza scrupoli per Iren. Una tranquilla domenica pomeriggio in via Allasonatti, dietro al Maria Vittoria: uno dei tre pali della luce, marcio alla base, si abbatte improvvisamente sul selciato. È un miracolo se in quel momento non passava nessuno a piedi, in bici o in auto, né ha fatto danni perché, casualmente, è caduto su un tratto di strada dove non c’erano vetture in sosta. Nella via ci sono altri due pali identici, collocati nello stesso periodo, nel 1985: crolleranno anche questi? E se uno dovesse finire su corso Tassoni? Quanti altri pali in queste condizioni ci saranno a Torino? La Città sta cadendo a pezzi: per i cittadini i rischi ora non vengono solo più da buche e marciapiede sconnessi, ma anche dal cielo. La Giunta deve incominciare a fare e non solo a dire.

Continua a leggere

Danni all’ex-Moi occupato: negare l’evidenza di spese e devastazioni significa accettare che a pagare sia la Città. Amministrazione immobile

L’Assessore Passoni oggi ha finalmente risposto alla mia interpellanza sulla situazione all’ex-Moi, citando dati palesemente incompleti e, di fatto, raccontando l’impotenza e l’inazione della Città. Non intervenire, invece, significa accettare l’idea che i danni aumenteranno e che alla fine a pagare saranno i cittadini: intanto, oltre alle bollette alle stelle, le spese per il ripristino dei locali saranno altissime e i rischi per le persone, tanto occupanti quanto inquilini del condominio, sono elevatissimi.

Continua a leggere

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social