Aurora, residenti esasperati: “Pronti a scendere in piazza”

Degrado, microcriminalità e il suk a Ponte Mosca le ragioni del malcontento: nessuno stupore, quartiere dimenticato dalle istituzioni. Dal mese scorso attendiamo di vedere, da parte dell’Assessorato, il piano delle prossime collocazioni del mercato del libero scambio “a rotazione”.

Quasi duemila firme raccolte per denunciare di fronte alla stampa, durante il diritto di tribuna di questa mattina a Palazzo Civico, i problemi, annosi, del quartiere Aurora.
I residenti del quadrilatero compreso tra corso Vigevano, corso Novara, corso Palermo, corso Vercelli e la Dora sono “pronti a scendere in strada” per manifestare la loro esasperazione. Degrado, microcriminalità e il suk le ragioni della rabbia.
Non sorprende che si sia giunti a questo punto. Da anni i residenti del quartiere sentono distante l’Amministrazione Civica su temi quali la sicurezza e la vivibilità del loro quartiere. Ora i residenti della zona non hanno fatto in tempo a gioire per la scelta della Lavazza di collocare il proprio centro direzionale nell’isolato compreso tra via Bologna, largo Brescia, corso Palermo e via Ancona o a notare gli effetti positivi della presenza dello Iaad in via Pisa che già si ritrovano sotto casa la nuova, ingestibile grana del suk a Ponte Mosca.
Da venti giorni siamo in attesa di poter vedere il programma dettagliato dei quartieri scelti da qui a due anni per ospitare il mercatino del libero scambio “a rotazione”. Ponte Mosca, al centro di una zona densamente popolata, non può assorbire le 15mila persone che gravitano attorno al suk. L’Ospedale Luigi Einaudi in largo Cigna, via Saint Bon, le ex OGM e il trincerone Torino-Ceres, con i loro noti problemi, sono a poche centinaia di metri. Non è questo il modo di fare integrazione. E senza integrazione la riqualificazione è impossibile. La Circoscrizione 7 non può diventare il ricettacolo di tutti i problemi della città. Seguirò il tema anche in Città Metropolitana, proprietaria del terreno.

suk ponte mosca. circoscrizione 7

Contatti

#socialwall

I Moderati

Al centro della visione politica della lista civica per la quale mi sono candidato ci sono la persona, la libertà e la dignità di ogni essere umano, la centralità della famiglia e del lavoro, la solidarietà sociale e il rispetto per l’ambiente.

#AppendinoDoveSei

Seguimi sui social